Le attività di scambio prevedono le seguenti fasi:

1) la fase preparatoria, nel corso della quale non solo gli allievi e gli insegnanti direttamente partecipanti allo scambio, ma anche le altre componenti d’Istituto, vengono coinvolti nello studio e nella progettazione del prodotto finale, generalmente la preparazione di un evento o di un banchetto presso l’Istituto ospitante, anche con prodotti messi a disposizione da aziende alimentari locali;

2) la fase di scambio vero e proprio (1 o 2 settimane), durante la quale gli studenti (in genere 10-12 scelti tra le classi) trascorrono un periodo presso la scuola e la famiglia ospitanti all’estero, collaborando con i partner allo studio e alla realizzazione del prodotto finale e ospitando a loro volta gli studenti stranieri in visita in Italia. In questa fase sono previste visite a carattere culturale e professionale (aziende, punti vendita, cooperative, musei), itinerari turistici, lezioni teoriche e pratiche;

3) la fase finale, che prevede attività di monitoraggio, valutazione e disseminazione dei risultati.

Tutti i gruppi in scambio sono accompagnati da almeno 2 docenti dell’Istituto.

Visite preparatorie ai progetti vengono realizzate dai docenti allo scopo di entrare in contatto con futuri Istituti partner e pianificare in dettaglio le attività di mobilità degli studenti. Collaborano in particolare i docenti di lingue straniere e i docenti tecnico-pratici.

Per le attività di scambio è previsto un contributo alle spese da parte dei partecipanti.



Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.